Thinking out of the box

Quando in ambito lavorativo c’è bisogno di qualche nuova idea, veniamo spronati a pensare fuori dagli schemi (thinking out the box), ma sentirselo dire… non sempre aiuta! Pensare in modo ordinario significa osservare le cose, descrivere i problemi come fanno tutti, attuare soluzioni o strategie che sono già state sperimentate. Rompere gli schemi, pensare “out of the box”, vuol dire sforzarsi di osservare le situazioni da diversi punti di vista, avventurarsi per strade non battute, individuare soluzioni divergenti e, perché no, anche divertenti.
Forse è proprio questo il miglior modo per descrivere la Silicon Valley, un posto in cui si lavora cercando di uscire dagli schemi…Un luogo dove l’impossibile si può raggiungere con la dedizione e l’impegno.Un mondo dove l’impossibile ha la scadenza..un pò come il latte.
Molte idee creative hanno una particolarità: sono geniali e semplici allo stesso tempo. Dopo che le abbiamo ascoltate o che le abbiamo viste realizzate, ci sembrano così scontate (per non dire banali) che ci meravigliamo che non siano venute a noi. Vi è mai capitato qualcosa del genere?
Come possiamo riuscire a generare idee innovative? Gli elementi che entrano in gioco, per la verità, sono molti (competenze individuali, strategie e strumenti innovativi, ambiente stimolante e creativo, ecc.);prima tra tutti è sicuramente l’atteggiamento positivo.Le persone che generano idee creative sono quelle più determinate a trovarle, quelle che hanno chiaro l’obiettivo da raggiungere, quelle che credono nelle proprie possibilità. La nostra mente, poi, percepisce in modo completamente diverso le ingiunzioni positive e quelle negative. Può sembrare una sottigliezza ma affermare “Non voglio più avere questo problema” è completamente diverso dal domandarsi “Come posso ottenere questo risultato?”. La seconda stimola, molto più della prima, a trovare una molteplicità di soluzioni concrete. La prossima volta che avremo una difficoltà, proviamo trasformarla in una sfida creativa, immaginando, fin dall’inizio, il successo finale. Capolvolgere la prospettiva e sperimentare le alternative. E secondo voi,cosa aggiungere a questo mix?

Leggi gli altri articoli:

Diario di bordo, parte [1]

In questo breve articolo, vi racconterò del mio viaggio in Silicon Valley. Alcune giornate sono state omesse così come le conferenze. Ho voluto raccontare le

Leggi Tutto »